Noleggio auto con targa estera in Italia: è via libera!

Noleggio auto con targa estera

Il noleggio auto con targa estera in Italia diventa più facile grazie al REVE. Aumenta l’appeal ed è boom per noleggi e leasing esteri. o2o Mobility c’è, e si candida ad essere il partner di riferimento per il mercato italiano.

Da oggi è più facile il noleggio auto con targa estera in Italia

Con l’entrata in vigore del Pubblico Registro Veicoli Esteri, REVE, è più facile guidare un’auto estera in Italia, ci sono disposizioni certe, e per chi noleggia o acquista in leasing un veicolo può risultare più conveniente ricorrere ai servizi offerti da società con sede in Paesi con tassazioni più basse.

Per essere in regola, infatti, oggi basta avere a bordo un documento con data certa sull’inizio della disponibilità del veicolo straniero e per i casi previsti aver registrato la vettura al Registro Reve.

Bisogna sottolineare come l’entrata in vigore lo scorso 21 marzo dell’obbligo di registrazione al Reve permetta inoltre di limitare il malcostume dei ‘furbetti’ delle multe.

Le nuove disposizioni, infatti, pongono uno stop a coloro che sino a ieri ha girato sulle nostre strade con veicoli con targa estera, snobbando le contravvenzioni, spesso non pagate per difficoltà di notifica oltre confine.

Con l’introduzione e l’operatività del Reve, però, a seguito dell’iscrizione al registro del veicolo in uso a un italiano, gli avvisi di pagamento per le infrazioni al Codice della Strada, verranno direttamente inviate alla residenza dell’utilizzatore del mezzo.

Con la recente approvazione delle nuove norme legate alla guida di veicoli con targa estera con l’istituzione del Reve, si è finalmente regolato la materia del noleggio auto con traga estera, ponendo chiare regole, diradando le aree grigie.

Ora gli italiani posso liberamente guidare auto estere

Vediamo di fare un pò di chiarezza e comprendere esattamente come comportarsi in caso di noleggio auto con targa straniera.

Dal 21 marzo 2022, gli italiani possono guidare una macchina con targa estera purchè sia iscritta al REVE (Registro Veicoli Esteri), una sezione particolare del P.R.A., che sia immatricolata in uno Stato membro della UE e che sia di proprietà di una azienda dello stesso Stato.

Chi sono gli obbligati all’iscrizione:

  • Cittadini (italiani o stranieri) con residenza in Italia, che a diverso titolo (leasing, noleggio, etc…) dispongono di un veicolo (auto, furgone, camion, moto, rimorchi etc…) intestato a persone fisiche o giuridiche in uno Stato mebro della UE, per un periodo superiore a 30 giorni, anche non continuativi nell’anno solare. L’utilizzo dovrà essere comprato da un documento di data certa sul quale dovrà essere indicata anche la durata dell’utilizzo. L’obbligo è a carico di chi utilizza il mezzo.
  • Veicoli, immatricolati all’estero, acquistati e di proprietà di lavoratori subordinati che svolgono la loro attività lavorativa presso un’azienda con sede in uno Stato membro limitrofe e confinante con l’Italia, oppure dio lavoratori autonomi che hanno la sede della loro attività professionale presso uno Stato membro limitrofe e confinante ( i cosiddetti frontalieri ). La registrazione deve essere fatta entro 60 giorni dalla data di acquisto della proprietà del veicolo stesso. L’obbligo è a carico dell’intestatario del veicolo.

Che cosa esattamente significa? Che un italiano può legittimamente guidare un auto noleggiata anche a lungo termine, in un altro paese europeo.

Il noleggio auto con targa straniera comporta possibili ingenti risparmi con il REVE

È evidente che con il nuovo sistema REVE anche le auto con targa straniera a noleggio, saranno soggette al Codice della strada e potranno essere sanzionate in Italia, ma si potrà evitare il fisco.

Oltre ad una aliquota IVA più bassa e minore in alcuni paesi dell’UE rispetto all’Italia, non si dovranno pagare:

  • Le imposte di bollo e superbollo in Italia.
  • L’imposta provinciale di immatricolazione non viene pagata.

Altro dato da considera è il notevole risparmio sulle assicurazioni, che incide notevolmente sui canoni di noleggio auto a lungo termine.

Insomma, su queste auto arriveranno le multe, ma il risparmio sul noleggio rischia di essere molto interessante. Il mercato si aspetta il migrare di noleggi auto, a breve e lungo termine verso Paesi esteri. Una politica dovuta anche al mercato unico!

È già iniziato il boom della richiesta di auto con targa estera

Non è difficile prevedere un boom di supercar targate estere sulle strade italiane, perchè ad essere onesti, oggi immatricolarle in Italia non conviene e si è penalizzati.

Per i veicoli a noleggio in particolare, le Associazioni di noleggiatori in Italia hanno già comunicato che i prezzi in Italia stanno lievitando. Per ovviare a questi aumenti, sarà possibile far arrivare dall’estero macchine da altri Stati.

Anche in questo caso si potranno aggirare gli ostacoli e rispermiare dal punto di vista fiscale, riuscendo così allo stesso tempo far pagare meno il turista che noleggia un mezzo di trasporto.

65 commenti su “Noleggio auto con targa estera in Italia: è via libera!”

    • Buongiorno Giancarlo, può utilizzare il modulo di contatto che trova sul sito ed un operatore la ricontatterà nel più breve tempo possibile. Grazie

      Rispondi
    • Grazie per il suo interesse nel noleggio di veicoli dall’estero. Per poter valutare le opzioni di noleggio disponibili, la invitiamo a contattarci tramite il modulo di contatto presente sul nostro sito web. In questo modo potremo fornirle tutte le informazioni necessarie e guidarla nella scelta della soluzione di noleggio più adatta alle sue esigenze, tenendo conto delle normative vigenti in Italia e all’estero. Restiamo a sua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

      Rispondi
  1. ho appena costituito una società di noleggio breve termine.
    abbiamo la possibilita di acquistare auto dalla polonia con destinazione uso noleggio.
    possiamo operare in italia con queste macchine e come finziona la data certa?.

    Rispondi
    • Buongiorno Luigi, dal commento non si comprende al meglio se avete acquistato o noleggiato i veicoli. La normativa permette la circolazione in Italia di veicoli con targa estera solo in leasing o noleggio, nel caso di acquisto i veicoli devo essere immatricolati in Italia. Per fornirle al meglio le risposte che desidera la invitiamo a contattarci a mezzo mail con i suoi recapiti. Grazie

      Rispondi
      • non ho ancora acquistato.
        ho intenzione di noleggiare da una azienda polacca un parco auto ( circa 10) con destinazione uso noleggio breve termine.
        io le acquisirei in sub-noleggio. mi chiedevo come bisogna procedere e se la eventuale pratica potreste farla voi.
        Grazie
        P.S. se la cosa funziona potremmo avere un parco auto in futuro più ampio.

        Rispondi
  2. Buongiorno, ho una società di autonoleggio in Italia che conta 15 auto, è possibile effettuare immatricolazione in Germania, avendo la sede aziendale in Italia?

    Rispondi
    • Buongiorno può utilizzare i moduli di contatto appositi per ricevere informazioni adeguate sui nostri servizi di noleggio ed operatività. Grazie

      Rispondi
  3. Buongiorno,
    ho appena preso la residenza in Italia e ho una macchina con targa estera, tedesca, che ho iscritto al REVE. Vi chiedo gentilmente di chiarire i miei due dubbi sotto:
    – c’e’ un limite di tempo in cui posso circolare in Italia con la macchina con targa straniera iscritta al REVE?
    – posso fare leasing di altre auto con targa estera e utilizzarle in Italia, iscrivendole al REVE, o devo limitarmi a una?
    grazie
    saluti

    Rispondi
    • Buongiorno l’iscrizione al REVE non ha scadenza se non quando cessa il suo contratto, di noleggio o leasing, da fare sempre tramite comunicazione all’ACI del cessato servizio. Per quanto riguarda il suo dei servizi non è previsto e quindi può fare quanti noleggi o leasing desidera.

      Rispondi
    • Buongiorno può utilizzare i moduli di contatto appositi per ricevere informazioni adeguate sui nostri servizi di noleggio ed operatività. Grazie

      Rispondi
  4. Sono un cittadino italiano ma lavoro in Svizzera con regolare contratto devo acquistare un’auto nuova da usare per i viaggi dall’Italia alla Svizzera avrei piacere di sapere cosa mi potete consigliare in attesa di una Vostra risposta cordiali saluti Vareschi Massimo

    Rispondi
    • Buongiorno può utilizzare i moduli di contatto appositi per ricevere informazioni adeguate sui nostri servizi di noleggio ed operatività. Grazie

      Rispondi

Lascia un commento

social media

Recent Posts

Back to top